Le cose da fare prima del trasloco

Se sei in fase di trasloco dai un’occhiata a questa guida e prendi nota delle cose da fare per evitare stress e preoccupazioni.

Cambiare casa include una serie di cose importanti da fare affinché il trasferimento possa avvenire senza complicazioni. Stai per trasferirti? Allora ti suggeriamo di controllare questa lista ed eseguire tutte le procedure indicate per non sbagliare nemmeno una mossa.

Contatta un’azienda professionista

Uno dei più grandi consigli che possiamo darti per effettuare un trasloco in maniera organizzata è quello di rivolgerti a una ditta di professionisti: ti imbatterai in meno ostacoli ed eviterai una serie di rischi.

 

Fai le tue ricerche: ad esempio, se stai cercando un servizio trasporto mobili nei pressi del capoluogo torinese, rivolgiti alla ditta di Traslochi Torino più vicino al tuo quartiere. Chiede preventivi e scegli quello che più ti convince.

 

Tieni conto che il costo di un trasloco dipende da determinati fattori, tra cui:

-Distanze che intercorre tra la vecchia residenza e quella nuova;

-Quantità di mobili e cose che si devono trasportare;

-Richiesta di servizi aggiuntivi, come ad esempio imballaggio e smontaggio mobili;

-Eventuali altezze da raggiungere con specifiche piattaforme aeree.

 

Comunica la decisione al proprietario prima della scadenza del contratto

Se sei un affittuario ti consigliamo di rispolverare in largo anticipo il tuo contratto d’affitto. In particolare, prendi visione di quelle che sono le tempistiche entro cui devi comunicare l’abbandono della casa. In generale vige la regola dei 6 mesi. Tuttavia, il proprietario può inserire nel contratto una clausola che indica un tempo maggiore o minore​.

 

Ma cosa succede se dimentichi di comunicare la decisione al proprietario? In questo caso, in mancanza di avviso, sarai costretto per legge a continuare a versare i soldi dell’affitto, anche se hai lasciato l’abitazione.

Identifica gli oggetti che richiedono cure speciali

Gran parte del processo di imballaggio è piuttosto semplice: prendi le tue cose e le collochi nelle scatole. Ma non dimenticare che alcuni oggetti grandi, fragili e dalla forma strana, richiedono un’attenzione particolare (ad esempio gli strumenti musicali). Identifica questi oggetti e parlane con la società di traslochi che hai deciso di assumere. Eviterai tanti spiacevoli incidenti e inconvenienti.

 

Effettua la scelta della nuova scuola per i tuoi figli

Se devi trasferirti da un quartiere all’altro, senza lasciare il paese in cui ti trovi, probabilmente il problema non si pone. Tuttavia, se devi traslocare in una nuova città, ricordati di provvedere alla scelta della nuova scuola per i tuoi figli. Quindi procedi con l’iscrizione.

 

Quando si deve cambiare istituto scolastico per motivi di trasloco, il trasferimento può avvenire tranquillamente, senza la necessità di iniziare particolari pratiche burocratiche. Ciò vale sia per le scuole materne che per gli istituti superiori. L’unica cosa che potrebbe accadere è che il preside richieda un esame integrativo, soprattutto se l’alunno in questione è indietro rispetto al programma scolastico del nuovo istituto.

 

Chiedi un permesso di lavoro per traslocare

Forse non lo sapevi ma la maggior parte dei lavoratori ha diritto a richiedere un permesso retribuito per poter effettuare in totale serenità il trasferimento nella nuova abitazione. Ovviamente, come ogni cosa, tutto è soggettivo e bisogna valutare con esattezza quanto specificato nel proprio contratto di lavoro.

Articoli simili